SUPPLY CHAIN MANAGER (TEC2241)

Coda di rondine, punte a lancia, punte a cannone, filetto.

No, non stiamo parlando di un laboratorio magico. Questi sono i nomi di alcuni degli utensili speciali che da circa 70 anni vengono disegnati e realizzati all’interno dell’ufficio tecnico dell’azienda cliente.

Oggetti speciali e complessi realizzati in metallo duro.
Un metallo che è stato sviluppato per l’uso in utensili da taglio ad alta velocità come le fresele punte che vengono usate sui centri di lavoro, utensili impiegati nelle lavorazioni meccaniche dei settori automotive, oleodinamico, pneumatico e aeronautico.

L’azienda opera, con due plant, nel settore degli utensili speciali e, attraverso la certificazione ISO 9001, si impegna a mantenere alti gli standard di qualità del prodotto tutelando il know-how tecnico maturato nel corso del tempo.

Oggi, per l’azienda cliente, siamo alla ricerca di una/un Supply Chain Manager.

Supply Chain Manager cosa fa

Il/la Supply Chain Manager, talvolta riconosciuto anche come Responsabile Acquisti e Logistica, è una figura che si occupa di seguire l’attività di approvvigionamento funzionale alle esigenze produttive dell’azienda, riportando direttamente al management aziendale.

Il suo scopo è quello di ottimizzare l’attività di entrambi i plant rendendole sinergiche e gestendo l’intero flusso dei materiali. Più approfonditamente le sue attività saranno:

  • Impostazione e monitoraggio dell’andamento dei magazzini, rispettando termini di costo e copertura;
  • Pianificazione, implementazione e sviluppo di strategie di ottimizzazione della catena di approvvigionamento;
  • Monitoraggio e gestione delle relazioni esterne e dei contratti con i fornitori;
  • Gestione scorte e costi di mantenimento;
  • Interfaccia costante con le altre funzioni aziendali, in particolare l’area vendite e l’area della produzione;
  • Gestione movimentazione materiali e trasporti;
  • Coordinamento di un team di circa 6/7 persone.

Supply Chain Manager quali requisiti

Il/la Supply Chain Manager sarà un inserimento strategico per l’azienda, teso all’ottimizzazione dei processi. Giocherà, quindi, un ruolo cruciale per la crescita aziendale, per questo motivo i requisiti richiesti sono:

  • Esperienza pregressa nel ruolo o in ruoli analoghi (Responsabile logistica, Logistic Manager, Responsabile Acquisti e Logistica…);
  • Formazione tecnica e conoscenze approfondite in ambito Planning & Logistics;
  • Abilità nell’analisi dei dati e nell’uso di strumenti di analisi;
  • Conoscenza di tecnologie e strumenti di gestione della Supply Chain (es: WMS, ERP, tracciabilità…);
  • Ottime capacità di problem solving, time management e orientamento all’obiettivo;
  • Buone capacità di leadership e coordinamento.

Supply Chain Manager l’offerta

L’azienda si impegna ad inserire il/la Supply Chain Manager attraverso contratto a tempo indeterminato, garantendogli da subito la possibilità di intervenire ed essere coinvolto nei progetti di ottimizzazione della catena di approvvigionamento.